V. Woolf – Una stanza tutta per sé

Un manuale di vita, sul tema Le Donne e il Romanzo.

woolf

Nasce con l’intento di fissare su carta il pensiero trasmesso da Virginia Woolf alle studentesse della Arts Society di Newnham e della Odtaa di Girton nell’ottobre 1928.
Virginia snocciola con obiettiva analisi critica e altrettanta semplicità un argomento, che definirei insidioso per la facilità di cadere nell’ovvietà dei due opposti, maschile e femminile. Un contesto, quello del romanzo, in cui l’elemento maschile descrive e racconta quello femminile; in cui il narrare al femminile è tarpato dalla sua condizione.
Un saggio per tutti, che accompagna a piccoli passi alla scoperta di prospettive nuove, ad una lettura altra del nostro potenziale femminile-maschile.
Un saggio che non si ferma alla superficie dell’essere uomo o donna, ma che ama guidare nelle pieghe dell’animo umano, ricco o povero, servo o padrone.
Un saggio breve da assaporare lentamente.
Un saggio che si lascia leggere senza indugio, libero da pregiudizi, ricco di spunti e aperto ai pensieri altri, ai nostri pensieri.
Un viaggio nel tempo sul ruolo della donna nel romanzo e nella letteratura.
Un viaggio nei sobborghi di Cambridge negli anni trenta del Novecento con una compagna di eccezione, Virginia Woolf.

Sarebbe mille volte un peccato se le donne scrivessero come gli uomini, o vivessero come gli uomini, o assumessero l’aspetto degli uomini; poiché se due sessi non bastano, considerando la vastità e la varietà del mondo, come ci potremmo arrangiare con uno solo? Forse l’educazione non dovrebbe sottolineare e accentuare le differenze, invece delle somiglianze? Poiché di somiglianze ce ne sono abbastanza, e se un esploratore dovesse tornare con la notizia di altri sessi che spiano fra i rami di altri alberi sotto altri cieli, sarebbe il più grande servizio che potrebbe fare all’umanità

(Tratto da Una stanza tutta per sé)

4 Comment

  1. Grazie Mirtis.
    Adesso so quale sarà il prossimo libro che leggerò!

    1. mirtis says: Rispondi

      Bene, ne sono felice! Aspetterò un tuo commento! Buona lettura

  2. Francesca says: Rispondi

    Parole intense che non conoscevo, grazie!

    1. mirtis says: Rispondi

      Grazie a te, Francesca! E come al solito non manco di dire, Buona lettura!

Lascia un commento!