Dolomiti Orientali – In viaggio con le Muse Fedaie al lago Welsperg

Esistono dei luoghi che hanno un fascino particolare, e per questo ci piacciono.
E poi esistono dei luoghi che parlano all’anima, e per questo li amiamo!
Così ci succede ogni volta che ci addentriamo in Val Canali, nel Parco Naturale di Paneveggio e Pale di San Martino, nel Trentino Orientale.
Dopo aver attraversato a quattro ruote il paese di Transacqua, nel Primiero, la strada si fa più stretta e sale sinuosamente. Sulla destra i ruderi di Castel Pietra si ergono a sentinella come a voler custodire gelosamente il loro scrigno. E come dar loro torto!
Davanti ai nostri occhi uno dei più splendidi quadri dell’arte alpina!

Welsperg01

Tra i boschi e i prati che circondano Villa Welsperg, sede del parco, percorriamo il sentiero delle Muse Fedaie, che ci conduce all’incontro con la memoria di questo luogo e la sua biodiversità. Compagne di viaggio d’eccezione per questa giornata, le Muse, spiriti guida della mitologia greca, prendono in prestito il nome dal termine dialettale, Fede, pecora.

Welsperg05
Ci accompagnano alla conoscenza del lago Welsperg, un piccolo specchio di ghiaccio nel quale si riflette perpetuamente la bellezza immutata delle Pale di San Martino.

Welsperg02
Seguiamo il tracciato immersi nell’incanto della brina invernale, e immergendoci nella natura poniamo il nostro sguardo a 94 cm di altezza, dove la scoperta del lago ghiacciato diventa meraviglia.

Welsperg08

Welsperg07

Welsperg09
Curiosità: il sentiero delle Muse Fedaie è lungo circa 3,5 km e si snoda lungo i prati e i boschi che circondano la sede del Parco. Un viaggio piacevole in ogni stagione.
Adatto per le famiglie che adorano portare i piccoli.

Per maggiori informazioni: Parco Naturale di Paneveggio e Pale di San Martino

Lascia un commento!