Villa Reale a Monza – Il Parco che vorresti

Un pomeriggio al parco

Dopo un restauro durato poco più di 10 anni, nel 2014 Villa Reale torna allo splendore di un tempo, quello di fine Settecento.

Approverebbe pure l’Arciduca Ferdinando d’Asburgo che la commissionò all’architetto Giuseppe Piermarini scegliendo il territorio di Monza come sede per la sua villeggiatura di campagna.

E si capisce subito perché gli piacque! Gli storici parlano di un “territorio caratterizzato da terrazzamenti alluvionali antichi e ricco di vegetazione di pregio”.

Appare così, uscendo dal grande ingresso al piano terra, adibito all’accoglienza e al ristoro: un anfiteatro naturale. Per tappeto il prato vestito a primavera. Nulla di più regale! Sulla destra un piccolo sentiero adombrato dalle fronde degli alberi conduce indisturbati verso un mondo altro.

Stavolta la realtà supera di gran lunga l’immaginazione.

Rococò pic nic

Ci sentiamo un po’ come Alice nel paese delle meraviglie.

Usciti dal corridoio che conduce al parco ci ritroviamo catapultati in un tempo altro.

Alla corte di Ferdinando d’Asburgo, in una domenica pomeriggio del 1778. E’ primavera inoltrata e quale migliore stagione se non questa per un pic nic. Floreale come detta il rococò, di classe, colorato.

Non mancano i pasticcini e il buon vino, un rosso amarena, lo stesso colore di cui si tingono le gote dei convenuti.

A noi non resta che ammirare stupefatti questa convivialità.

villa reale_monza_picnic

villareale_monza_abitosettecentesco

villa reale_monza_picnicrococò

villareale_rococòpicnic_monza

Per chi volesse vivere un pic nic in abito settecentesco:

Antico Atelier

Ulteriori informazioni:

Villa Reale di Monza

2 Comment

  1. monica says: Rispondi

    superbe!!!!…. io questa meravigliosa esperienza l’ho vissuta …un sogno che si avvera ogni volta che Antico Atelier organizza questi eventi!!!!

    1. mirtis says: Rispondi

      Grazie, Monica, per le tue parole! Sì, davvero un sogno, anche per noi!

Lascia un commento!